Un Franciacorta al cospetto di Chambers Street

Lo scorso luglio Manhattan era un forno invivibile. Tutto pareva rallentato tranne i suoni e gli odori, che il caldo torrido amplificava. L’umidità era una lama rovente che penetrava una carne già arsa dal sole; impossibile ogni approccio al vino se non quello consumato, goduto e smaltito in luoghi con diciotto gradi costanti. La mia … More Un Franciacorta al cospetto di Chambers Street