LA TERRA TREMA 2016 | 10 anni di vini, cibi, scosse a Milano

Belle cose. Ricevo e pubblico, certo che sì. “LA TERRA TREMA torna a Milano, per la sua decima edizione al Leoncavallo Spazio Pubblico Autogestito. Dodici anni sono passati dalla prima edizione, ospitata allora in una cittadina nella provincia agricola a sud di Milano, una manciata di chilometri oggi che allora sembrava un abisso. Eravamo al Circolone, circolo … More LA TERRA TREMA 2016 | 10 anni di vini, cibi, scosse a Milano

Casa Format – cucina e ospitalità responsabile

Lo spazio di un pranzo al rientro dal Salone del Gusto (vissuto quest’anno da una prospettiva liquida), e una tappa veloce a Stupinigi con l’intenzione di visitare la residenza di caccia Sabauda (trovandoci una ‘sobrissima’ fiera sposi). Casa Format è a pochi chilometri da questi antichi sfarzi, immersa in un paesaggio dove i contrasti appaiono talvolta grotteschi. Ma sono dettagli che … More Casa Format – cucina e ospitalità responsabile

Italian Taste un anno dopo

Lo scorso autunno vi avevo parlato di Italian Taste -il progetto di ricerca della Sociatà Italiana di Scienze Sensoriali (SISS) che in un trienno (su un campione di 3mila volontari) intende indagare le preferenze alimentari degli italiani- esortandovi a prestare tempo e papille alla scienza.   Se dei primi dati raccolti non vi è traccia pubblica, quelli forniti in forma privata … More Italian Taste un anno dopo

“Just my imagination” (da un articolo di John Prescott)

Il lento tempo agostano è l’occasione per ingozzarmi di frivolezze e ignoranza. A tal proposito leggevo un articolo di John Prescott, direttore del TasteMatters Research & Consulting, autore e docente all’Università di Firenze che, sintetizzando, indaga meccanismi legati alle preferenze sensoriali e ci spiega perché ci piace quello che ci piace. Sono incappata in uno dei suoi articoli e … More “Just my imagination” (da un articolo di John Prescott)

È tempo di Villaggio della Birra

C’è il paesaggio senese a fare da sfondo, un susseguirsi di sinuose colline disegnate da vigne, cipressi e balle di fieno, che più bucolico non si può. Non ci torno da anni, credo dall’ultima edizione allestita all’interno della tensostruttura che ospitava l’evento. E se quella era dimenticabile bastavano selezione, ‘mescitori e fauna locale’ a far innalzare il godimento. Il … More È tempo di Villaggio della Birra