Consorzio Lugana, un autunno oltreoceano

Le belle giornate estive sono nel dimenticatoio da ‘mo. Lo dico conscia della clemenza che comunque ha avuto il tempo in questi giorni ottobrini, impreziositi di vigneti giallo rossi e di un tiepido sole. Oggi però, con queste pochissime sfumature (solo) di grigio e la pioggia battente, mi lamento lo stesso e ricordo, con un certo sconforto, le giornate di fine estate, calde ma soprattutto ricche di eventi enoici legati alla vendemmia che in molte zone della provincia di Brescia si è svolta tra fine agosto (Franciacorta) e settembre. Tra questi Profumi di Mosto (Valtènesi), Festival Franciacorta, Armonie senza Tempo (Lugana), eventi sempre di successo e con gli anni di certo in crescita.

Brutto tempo a parte – e per quello non ci si può fare nulla – la bella notizia è che il ciclo continua ed è già cominciata la stagione Autunno-Inverno 2016, che sarà impegnativa e ricca di iniziative.

Moltissimi appuntamenti che infittiscono l’agenda sono portati avanti dai consorzi di tutela, che oltre ad organizzare gli eventi in Italia, dei quali spesso scrivo in questo spazio, si occupano per tutto l’anno di progetti e attività promozionali rivolti all’estero e quindi all’internazionalizzazione dei nostri vini, fondamentale, soprattutto in questi anni, per tutte le aziende.

IMG_3326Il Consorzio del Lugana è uno di questi e, in questo caso, vola, per una serie di importanti appuntamenti, negli States, sempre molto attenti all’importazione del vino, soprattutto quello italiano, che oramai ha raggiunto una quota di mercato che supera il 30%.

In questi giorni (26-28 ottobre) infatti il Consorzio è a Chicago e partecipa al Simply Italian Great Wines US tours 2015 organizzata da IEM, che da anni promuove all’estero il vino italiano. Sono tre giorni ricchi di workshop commerciali, seminari con degustazioni guidate e incontri B2B. 

A novembre invece la “delegazione” si sposta al caldo della Florida, a Miami, per due giorni di incontri: il 17 al “Miami Culinary Institute” con addetti alla ristorazione e giornalisti di settore, il 18 presso il Ristorante “Strada In The Grove” per una degustazione con molti operatori on-permise. Anche questo stato americano ha una particolare attenzione al vino italiano, con una quota del 28% d’importazione dal nostro paese.

Le attività dei consorzi nostrani non sono finite ma per oggi mi fermo qui, magari domani si vola altrove, con altri vini.

#savelugana

lugana-logo1

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...