Ingrediente umano e altri progetti. TerraUomoCielo e il 2014

Tra pochi mesi questo blog compirà cinque anni e non nascondo l’emozione nel ripercorrere a ritroso i post che ho scritto, come un nostalgico anziano. Questo spazio virtuale si è rivelato un utile strumento, qualche volta, anche nello stuzzicare le coscienze in merito a questioni inerenti il territorio franciacortino. Cosa certa è che anche in futuro continueremo su questa linea e il primo post dell’anno sarà della stessa matrice. Però il blog si è pure arricchito con la cosa più importante di tutte; il valore umano davvero elevatissimo di chi ha deciso di condividere questo posto con me. Alla già presente Lucia Bellini da Bienno si è consolidata anche Stefania Pompele che, già lanciata in altri progetti come “Una penna per due” con Lara Abrati, ha deciso di portare il suo contributo anche qui, con la sua scrittura delicata e coinvolgente. Un viaggio nei tecnicismi dei sensi e la sua mastodontica conoscenza per tutto ciò che è birra. Una grande scoperta.

Il 2013 ha poi visto l’avvento di Arianna Vianelli e le sue ricette dedicate alla Franciacorta, coinvolgendo in ogni post una cantina diversa. Spero che i produttori abbiano compreso l’importanza del suo lavoro. Per non parlare delle straordinarie cene consumate a casa sua che si sono rivelate fondamentali per il gruppo. L’impegno che mette in ogni cosa e la precisione con la quale danza sui piatti che cucina, genera virale entusiasmo. Tra qualche mese vedrete quali novità la investiranno.

Tucche
Le #Tucche

Poi gli ultimi due innesti come Giancarlo Raccagni che, oltre a essere “frontman” della condotta Slow Food della Franciacorta e Sebino con il progetto “Nutrire la Franciacorta” è parte integrante e attiva nella tutela del territorio stesso. E ancora Mauro Locatelli, che comincia raccontandoci a puntate la sua esperienza come enologo in California e che dalla prossima vendemmia, comincerà a prodursi il suo franciacorta.

Sono davvero entusiasta per com’è trascorso il 2013 tra il valore aggiunto che queste persone hanno apportato ai contenuti del blog e le soddisfazioni che non smettono mai di darmi Claudio e Dario Camossi e Andrea Arici, senza i quali la mia ambizione di vignaiolo addetto alla vigna, sarebbe ancora utopia. A tutti loro il mio augurio di un grande 2014. Anche a Beppe e Fabrizia che sanno sempre come riordinare il mio caos e tollerano la mia smisurata fantasia che lo alimenta.

Poi a Nico Danesi che quotidianamente sopporta i miei isterismi e lo fa da dodici anni, voglio dire che la nostra è la relazione più duratura che abbia mai avuto, la più azzeccata, e senza la quale non sarebbe mai stato possibile nulla.

Il 2014 sarà anche l’anno nel quale molte cose scritte diventeranno concrete e dove i sogni di qualcuno, di qualcuno che scrive qui sopra, prenderanno forma. E io non vedo l’ora!

Buon 2014.

Annunci

3 thoughts on “Ingrediente umano e altri progetti. TerraUomoCielo e il 2014

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...