Disciplinare Franciacorta: Coldiretti & C. accettano la proposta del Consorzio ma, a una condizione.

Dopo la quasi perfetta proposta del Consorzio Franciacorta per ridisegnare il futuro produttivo del territorio, è arrivata puntuale come un orologio svizzero anche la controproposta delle associazioni di categoria.

Ciò che avevo auspicato in prima battuta QUI e poi QUI in merito ai prezzi delle uve, è diventata concretezza e le associazioni hanno sottoposto al Consorzio un piano quadriennale per riportare il prezzo minimo delle uve a livelli accettabili.

Nello specifico si tratta di:

0,96 €/Kg per il 2012

1,03 €/Kg per il 2013

1,10 €/Kg per il 2014

1,18 €/Kg per il 2015

Una crescita minima, come detto, ma fondamentale per ridare dignità al territorio e al prodotto Franciacorta, che troppe aziende si permettono di svendere ignorando le conseguenze negative che si riflettono inesorabilmente sull’intero sistema e su un marchio che è di tutti.

Adesso non ci resta che attendere la decisione del Consorzio che nei suoi vertici, è composto in buona parte anche da chi -fino ieri- è stato protagonista del mercato dell’uva…

Annunci

3 thoughts on “Disciplinare Franciacorta: Coldiretti & C. accettano la proposta del Consorzio ma, a una condizione.

  1. La valutazione proposta su quale varietà si basa?Chardonnay?
    Mi pare di ricordare che il PN venga liquidato in Franciacorta ad un prezzo leggermente superiore allo Chardonnay, o sbaglio?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...