Il Forno di Pietro Freddi: Dio salvi questo Panettone e questa Colomba!

Pietro Freddi detto Piero, non l’ho mai incontrato senza il suo proverbiale sorriso. Conosciuto oltre una decina d’anni fa, quando il mio impeto si sintetizzava tra la vendita del vino e un numero indefinito di degustazioni(impensabile per il re dei pigri, ma correvo dal Friuli al Piemonte in macchina per una “caraffa” di vino), solo tre anni orsono ho scoperto la sua vera attività, la sua grande passione. Un panettone regalatomi durante una visita pre-natalizia con Danilo Donati, mi ha aperto i sensi a un gusto incredibile, a una voglia di panettone –di quel panettone- incontrollabile, come il desiderio per Audrey Hepburn in Colazione da Tiffany.

Stamane la replica con la colomba, portatami da Danilo. Incredibile, soffice, con le migliori mandorle e canditi. Una pasta gialla dorata che si dilegua al contatto con il palato e una crosta superiore croccante, perfettamente cotta. Sarà l’acqua di montagna (il forno è a Famea di Casto, in Valsabbia), saranno le uova nostrane, gli ingredienti migliori… ma è certamente la passione di Piero a rendere le sue opere indimenticabili e così perfette.

Forno Pietro Freddi

Famea, 5 Casto (BS)

Tutte le info le potete trovare sul suo sito internet. 

Annunci

6 thoughts on “Il Forno di Pietro Freddi: Dio salvi questo Panettone e questa Colomba!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...