Una riflessione che deve coinvolgere tutti (parte 1).

Appello alle persone lungimiranti rimaste sulla terra: condividete questo post, questo video.

G.A.

Mentre gli immigrati dell’est europeo stanno vivendo in Italia quelli che sono stati i nostri anni ’80, con automobili alettonate, ribassate, elaborate con cechi in lega, fiamme e decalcomanie di ogni foggia, oltre alle immancabili sgommate ai semafori e il consueto gomito fuori dal finestrino, mi rendo conto che l’informazione italiana del mondo del vino è al risorgimento.

Fiumi di fesserie scritte da chi fino a tre anni fa non era nemmeno registrato all’anagrafe del paesello. È agghiacciante vedere che nessuno sia in grado di pensare con una prospettiva superiore alla durata dell’odore di una scoreggia! Eppure il vino è tempo, è futuro è prospettiva.

Nei prossimi giorni pubblicherò una serie di video che dovrebbero far riflettere tutti, soprattutto chi si professa come un “educatore”, come comunicatore di qualcosa che, di fatto, non conosce se non in maniera superficiale.

La classe contadina vive una reale emergenza che risuona come un grido d’allarme che deve coinvolgere la vita di tutti!

I video mi sono stati segnalati dal mio amico Francesco Orini, sempre attento, costantemente e coerentemente attivo nel rispettare un’etica che ha radici profonde quanto la storia dell’uomo.

Cerchiamo di riflettere.

Annunci

4 thoughts on “Una riflessione che deve coinvolgere tutti (parte 1).

  1. Scioccante!!
    Sicuramente da diffondere anche se si deve tenere conto che rappresenta pricipalmente la realtà americana.
    A tal proposito, Giovanni, ti chiedo se posso pubblicare i video sulla pagina facebook della Condotta Slow Food Oglio – Franciacorta – Lago d’Iseo magari con un link al tuo blog.
    Stasera volevo andare al cinema a vedere Checco Zalone ma mi sa che mi metto sul divano e mi guardo un “film dell’orrore” terribilmente reale.

  2. …Monsanto rulez…
    Si sta realizzando il sogno di ogni multinazionale che si rispetti, vivere in un mondo in formato ” mulino bianco” .. Tutto finto e a-sapore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...