Perchè venire al Festival del Franciacorta

Mettiamo per ipotesi che tu, Uomo, sia un appassionato di motori e magari pure di vini. Mettiamo che in questo momento tu stia uscendo con una donna da poco tempo. Quindi ormoni a mille, voglia di stupire, voglia di promettere, di gestire al meglio la parte, di mostrarle quanto puoi essere profondo, oltre all’ormai (per te) “successo carnale” già dimostrato più volte (fa sempre parte del tuo malato disegno, ma è giusto che tu ci creda).cuore Mettiamo che tu l’abbia conosciuta all’inizio di quest’estate e che, complice anche un’insolazione, tu stia pensando che l’amore estivo non sempre deve andare come ti raccontavano, vent’anni fa’, i vari “Sapore di Sale” anche se il primo approccio con lei lo hai avuto come in quel “gioco della bandierina” con Mario Tessuto alla voce. Mettiamo che in questa coda d’estate tu abbia ancora delle risorse mentali ed economiche da destinare a lei, una sorta di “tuo ultimo tentativo di stupire” non che gli altri siano andati male ovviamente (è sempre un giudizio della tua fantasia, ma va bene lo stesso…) ma un ultimo ci sta sempre. Ultimo prima di “sederti” all’interno di una relazione che durerà mille anni, nei quali ingrasserai e diventerai apatico, fino al giorno in cui lei ti dirà “ti lascio perché sei cambiato, non sei più lo stesso uomo che conobbi nell’estate di cinque anni fa’…bla, bla, bla… mi sono innamorata di Mario ”. Oppure ultimo, perché sai che non la rivedrai più. In ogni caso, non puoi permetterti un’entrata in scena o un’uscita, di basso profilo. Devi stupire. Ci vuole un “fine settimana”. Lei si dovrà divertire sentendosi la protagonista assoluta della tua vita. Dovrai portarla a cena, magari anche un concerto (anche se ti piacciono tanto, eviterei i tuoi amatissimi Iron Maiden) in mezzo al verde, in un posto esclusivo. Levati dal cervello l’idea di portarla al mare o in montagna. Scontato, e poi non ne hai voglia. Vuoi divertirti anche tu. Bene, ti dico a cosa hanno pensato quelli del Consorzio per la tutela del Franciacorta per il decimo Festival che si svolgerà dal 18 al 21 di settembre. Venerdì sera la porti al concerto di Mario Biondi che si terrà nello splendido parco di Villa Longhi a Erbusco. Un concerto esclusivo, mica Woodstock, solo mille persone. La mattina successiva ti rechi alla punzonatura della tua auto per iniziare, in equipaggio con lei, la caccia ai tesori. Per tutto il giorno potrai farla divertire scorrazzandola per le colline franciacortine, tra ville e vigneti e magari ti vinci pure il primo premio! La sera, sempre presso Villa Longhi la porterai a una cena molto esclusiva, anche se non certamente intima (ma a te andrà benissimo, avrai modo di conoscere molte persone tra le quali i produttori della Franciacorta) preparata dal ristorante “da Vittorio” di Brusaporto. Due stelle Michelin e a quanto pare l’unico che possa organizzare una cena di altissimo livello per molte persone.festival La mattina del sabato la porti a fare colazione a Iseo, magari con la macchina nuova, un giro al Festival giusto per farti un aperitivo per poi pranzare con lei in un ristorante che sarò lieto di consigliarti. Tutto questo (con esclusione della colazione e del pranzetto) oltre ad una serie di gadget che vanno dal cappellino alla maglietta al “k-way” e altre cose, a disposizione di ogni equipaggio, nel costo d’iscrizione. Quindi, tu e Lei avrete le cose uguali. Sicuramente le farai passare e passerai un fine settimana insolito, bevendo grandi vini, conoscendo un territorio davvero splendido, allietando le tue orecchie con la calda voce di Mario Biondi e cenato in maniera eccelsa. Nella migliore delle ipotesi te ne andrai con una Maserati e magari, con amore per lei (non ho detto che te la porterai a casa per sempre…). Nella “peggiore” te ne andrai con amore per lei e magari neppure corrisposto. In questo caso non preoccuparti, concentrati sulle altre mille cose splendide che hai visto in Franciacorta, nei vini che ti sei bevuto, nella cena che ti sei goduto e della musica che adesso sta ancora “girando” nella tua testa. Saprai consolarti con un sorriso lungo quanto un giorno.

Annunci

10 thoughts on “Perchè venire al Festival del Franciacorta

  1. ok, venduto, quando comincia??? l’hai presa piuttosto larga però bisogna concederti che questa descrizione dell’evento incuriosisce molto!!!!!

  2. Sarebbe molto “bello” strano vederti vincitore della caccia al tesoro.
    Molto piacevole invece duettare con Mario Biondi Venerdi sera.
    Ciao Gio tutto bene?Fatti vedere ………….

  3. Cristina, nessuna “sviolanata” per vendere nulla. E’ un mio racconto divertito, scritto in una notte nella quale mi stavo godendo una bottiglia. Son certo abbiano sorriso anche i produttori…

  4. Grazie Lucia. Domattina pubblicherò il punto di vista di una donna relativo alla “faccenda” Festival. Ancor più divertente…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...